Abstract

Il modello del “caseificio ecosostenibile” nel progetto SUSMILK: un approccio tecnologico e innovativo per un’industria sostenibile

L’idea principale del progetto di cooperazione „riprogettazione dell’industria casearia per la lavorazione sostenibile del latte” (SUSMILK) è quella di analizzare e ottimizzare l’intero ciclo produttivo di latte e derivati con riferimento al consumo energetico e di acqua. Il progetto mira a sviluppare nuovi concept e tecnologie per la fornitura di calore, freddo ed energia e ad integrarli nelle rispettive fasi di lavorazione. L’integrazione di tali tecnologie innovative ed efficienti in un modello di “caseificio ecosostenibile” che miri a massimizzare il risparmio di acqua ed energia costituisce parte centrale del progetto.

Obiettivi:

  1. applicazione di nuove tecnologie per la generazione (solare termico, pompe di calore) e distribuzione (acqua calda anziché vapore) di calore nei caseifici
  2. adattamento di nuove tecnologie di refrigerazione
  3. applicazione di tecniche di filtrazione a membrana per un innovativo pre-concentrazione del latte presso l’azienda agricola
  4. sviluppo di nuovi concept per la liofilizzazione del latte a basse temperature
  5. ottimizzazione/classificazione dei trattamenti delle acque reflue per risparmio di acqua e/o produzione di energia
  6. test di tutte le tecnologie e concept in applicazioni pilota in condizioni reali di utilizzo
  7. LCA della filiera casearia e sviluppo di uno strumento decisionale per impianti caseari più competitivi ed ecosostenibili
  8. analisi dell’exergia per dimostrare il potenziale di risparmio complessivo di energia e acqua nell’industria casearia

Risultati:

  1. Valutazione di fattibilità, rendimento ed economicità degli sviluppi tecnologici volti a ridurre la domanda di acqua ed energia e dimostrare l’efficientamento delle risorse nelle fasi di lavorazione nel caseario.
  2. Concept basati su risultati di ricerca per evidenziare il potenziale di riciclo di flussi di energia e di massa trasformando flussi di scarto in prodotti di valore.
  3. Uno strumento di simulazione per il “caseificio ecosostenibile” sviluppato sulla base dei dati raccolti tramite diverse azioni pilota e macchinari dimostrativi, che supporterà gli ingegneri e l’industria casearia a progettare nuovi impianti e adattare quelli esistenti.